mesoterapia

A cosa serve la mesoterapia?

Messa a punto nel 1952 dal Dottor Michel Pistor, la mesoterapia coniste nell’introduzione di prodotto sotto la pelle. Oggi, sempre più persone si appassionano alla mesoterapia. Inoltre, la mesoterapia ha la particolarità di essere impiegata sia nella medicina generale che nella medicina estetica. Scopri allora a cosa serve la mesoterapia!


Mesoterapia e patologie

Originariamente, la mesoterapia era una pratica medica. È quindi del tutto normale che il suo scopo primario sia quello di alleviare i dolori Tuttavia, al fine di comprendere meglio i vantaggi della mesoterapia, bisogna dare un’occhiata più da vicino alla pratica.

Si tratta d’ iniettare un farmaco a livello superficiale nella regione da trattare. Essendo in contatto diretto con la zona problematica, l’efficacia del prodotto usato sarà aumentata notevolmente e rapida.

Così, la quantità di soluzione necessaria nella pratica della mesoterapia è inferiore se comparata a quella necessaria in altre tecniche d’iniezione. Per quanto riguarda i benefici della mesoterapia, il mondo dello sport di alto livello spesso ricorre a questa tecnica. La mesoterapia ad esempio, serve per trattare contratture, distorsioni e diverse altre lesioni. Più in generale, contribuisce alla riduzione dei dolori cronici: le emicranie, la sciatica, l’artrosi, il torticollo o anche le vertigini.

 

La mesoterapia al servizio della bellezza

Centrale Fillers è la prova che la mesoterapia offre nuove soluzioni nel mondo della medicina estetica. Infatti, Centrale Fillers offre una moltitudine di prodotti legati a questa pratica. Centrale Fillers fornisce guanti, maschere, siringhe,sieri, acido ialuronico e tutti i tipi di cosmetici. Questa diversità si spiega principlamente con la pluralità degli amibiti nei quali può essere impiegata la mesoterapia.

Agisce come cura anti-invecchiamento e serve per riempire le rughe per un effetto liscio molto apprezzabile. I risultati sono tali che la pelle ritrova splendore e tono.

Come suggerisce il nome, la mesoterapia capillare è al servizio di coloro con disturbi legati ai capelli. A seconda del prodotto usato, riduce la perdita di capelli, ne favorisce la crescita, li rafforza o li rende più splendenti.

I problemi della pelle a buccia d’arancia possono essere risolti grazie alla mesoterapia. Dopo diverse sedute, la pelle diventa più soda, facendo così sparire le spiacevoli tracce dovute alla cellulite. È anche possibile usare la mesoterapia in un trattamento dimagrante.

Tuttavia, qualunque sia la ragione per rivolgersi alla mesoterapia, gli specialisti concordano su un punto. Per dei risultati concreti, è imperativo eseguire parecchie iniezioni a intervalli regolari. Spetta al professionista definire il numero di sedute, gli intervalli di tempo e soprattutto la composizione della soluzione da usare.

 

Le sedute di mesoterapia

Le sedute di mesoterapia sono tutte diverse l’una dall’altra. Tuttavia, ognuna inizia con un colloquio con il professionista. Questo primo colloquio ha lo scopo di definire le aspettative o esporre i problemi. Dopo quest’incontro, è essenziale determinare la frequenza delle sedute e il loro contenuto.

La domanda più comune, soprattutto la prima volta, è: “Le iniezioni fanno male?”. La risposta è: “no”. Infatti, le punture sono fatte a meno di 10 mm di profondità. Tuttavia, la sensazione di dolore è relativa. Inoltre, la percezione di ogni soggetto è diversa per quanto riguarda l’ago. In ogni caso, è assolutamente possibile usare una soluzione o una crema anestetizzante.

Che si tratti di mesoterapia medicale, di medicina estetica o sportiva, gli strumenti utilizzati devono rispettare rigorosamente le norme igienico-sanitarie.. Ad esempio, l’uso di guanti e prodotti antibatterici è indispensabile. Va notato che gli aghi usati in mesoterapia sono monouso.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *