Calvizia_Microneedling

Alopecia: una soluzione innovativa – Il Meso-Needling

Alopecia e Invecchiamento del Cuoio Capelluto: Le cause

* Una causa genetica:
L’alopecia androgenetica è la ragione principale dell’alopecia femminile e maschile. Questa patologia colpisce più della metà delle donne sopra i 50 anni e quasi il 70% degli uomini. Il ruolo degli androgeni è stato dimostrato da molto tempo. Il gene con un recettore degli androgeni è localizzato sul cromosoma X ed è uno dei geni che potenzialmente annunciano un’alopecia. I geni che si possono trovare sul cromosoma 20 e, in particolare a livello del 20p 11, possono rivelare anch’essi l’alopecia.
Negli uomini, l’aumento della produzione di 5α-reduttasi provoca una progressione localizzata a livello dell’diidrotestosterone, che contribuisce in particolare all’indebolimento dei capelli. Nelle donne, il processo rimane relativamente poco studiato, tuttavia, si riscontra spesso la perdita dell’azione anti-androgenica, di solito eseguita dagli estrogeni, dopo la menopausa.

* Dei fattori ambientali:

Oltre alle cause ormonali e genetiche, i capelli sono soggetti a un gran numero di fattori ambientali che aumentano il loro invecchiamento. Questi includono il sole, i cosmetici, il tabacco, la manipolazione del cuoio capelluto o anche lo stress emotivo e ossidativo tra gli altri…
L’invecchiamento dei nostri capelli è rilevato in particolare dalla diminuizione nella fase di crescita, da una riduzione della circonferenza del fusto dei capelli, dalla comparsa di capelli bianchi e della diminuzione drastica dell’elasticità.

* Stress ossidativo – causa principalmente genetica:
Lo stress ossidativo
aumenta questo invecchiamento riducendo la fase “anagen” (fase di crescita) e provocando prematuramente la cosidetta fase “catagen”, che si manifesta con un calo della vascolarizzazione peribulbare. Inoltre, l’invecchiamento si traduce nel calo della concentrazione di glutatione, il principale di meccanismo di difesa della cellula che affronta lo stress nel follicolo pilifero.

Alopecia e Invecchiamento del Cuoio Capelluto: Come agire?

Bisogna quindi agire sui parametri estrinseci (non genetici) dell’alopecia. Infatti, come per la pelle del nostro viso, il cuoio capelluto è influenzato dall’invecchiamento. Pertanto, sembra logico trattarlo e correggerlo (per quanto possibile) come si fa per la pelle: con il meso-needling o /e la mesoterapia.
Questo processo mira a fronteggiare l’invecchiamento cellulare dei follicoli piliferi con lo sviluppo di un’azione efficace sui cosiddetti fattori “ambientali” dell’alopecia, in particolare lo stress ossidativo che è il principale responsabile di fenomeni noti comeapoptosi (morte cellulare programmata) e alterazione dei processi cellulari regolari che portano a cattiva vascolarizzazione del cuoio capelluto.

Il meso-needling è applicabile fino al V stadio negli uomini con comparsa di un notevole diradamento del vertex e delle tempie.
Infatti, è necessaria l’esistenza dei bulbi piliferi per effettuare questo trattamento.

Alopecia e Invecchiamento del Cuoio Capelluto: Il ciclo Pilifero

Il ciclo pilifero è diviso in tre fasi: Anagen – Catagen – Telogen

La fase Anagen è la fase della crescita, si applica all’85% dei capelli per una durata media di 3 anni. Periodo durante il quale, i capelli crescono di 0,5 – 2 cm ogni mese.
La cosiddetta fase Catagen, riguarda l’1% dei capelli e dura 3 settimane.
La cosiddetta fase Telogen appresenta un periodo di riposo del capello, poi seguito dalla caduta. Rappresenta il 14% dei capelli per un periodo di 3 mesi.

Pertanto, l’obiettivo è prevenire la fase Catagen e prolungare la fase Anagen.

 

Alopecia e Invecchiamento del Cuoio Capelluto: Le Soluzioni Poli-rivitalizzanti

 

Molto spesso, i prodotti convenzionali non portano i risultati sperati.
Così, nasce l’idea di aggiungere un composto di micronutrimenti e antiossidanti che, combinati, aiutano a prevenire la latenza dei follicoli piliferi e contribuiscono al miglioramento della qualità dei capelli e alla loro ricrescita:
Le Vitamine E e C per le loro azioni anti-ossidanti.
Il Glutatione per combattere lo stress ossidativo e mantenere una buona microcircolazione.
Le vitamine del gruppo B necessarie per la vitalità del follicolo pilifero e per promuovere la sintesi di cheratina.
La vitamina B3 specificamente per le sue proprietà che permettono una buona vasodilatazione.
Gli amminoacidi e i minerali per compensare le carenze del derma e dell’epidermide.
E inoltre, l’acido ialuronico, per il suo effetto idratante e il suo effettivo contributo alla proliferazione cellulare e all’equilibrio del derma.

Allora, cos’è il meso-needling …?
Il meso-needling consiste nel far assorbire dei principi attivi attraverso la pelle usando un roller
. Questo permette di ridurrre la perdita di capelli e aumenta la vitalità del cuoio capelluto.

Meso-Needling: la Testimonianza di un Dermatologo

Quali sono i vantaggi del meso-needling?
Il meso-needling richiede l’uso di un roller per aumentare l’assorbimento degli elementi nutrienti e antiossidanti vitali per la ricrescita dei capelli. Questa tecnica induce 3 effetti
1) In primo luogo, aumenta l’attività delle cellule del cuoio capelluto a seguito della penetrazione degli aghi, stimolando così anche i fibroblasti che creano ancora più elastina e collagene.
2) Inoltre, permette la creazione di micro-fori per migliorare l’assorbimento dei principi attivi somministrati.
3) Infine, il meso-needling fluidifica la micro-circolazione della zona trattata Così, il meso-needling è anche meno doloroso, quindi meno traumatico e meno invasivo della cosiddetta mesoterapia ‘classica’ che si effettua attraverso iniezioni multiple sia con meso-gun sia manualmente. Il meso-needling è più facile da realizzare.

In quali casi ha ricorso al meso-needling?
L’ho applicato su due distinti gruppi di pazienti: il primo composto da pazienti piuttosto giovani con compromissione limitata alle tempie; il secondo con pazienti con alopecia androgenetica di grado III, IV o quasi V secondo la scala di Hamilton.

Qual è il protocollo?

Una sessione di meso-needling ogni 2 settimane per 3 mesi, poi solo una al mese. Ci vogliono almeno 10 sessioni. Dopo 9 mesi, viene effettuata una valutazione per decidere la continuazione del trattamento.

In base alla sua esperienza, quali risultati possiamo aspettarci?

Nel mio caso, i risultati sono stati davvero soddisfacenti in tutti i pazienti. Ciò è stato dimostrato da un aumento della densità capillare nella regione delle tempie. Generalmente, i soggetti con alopecia localizzata e ai primi stadi notato un miglioramento dei loro capelli. I soggetti con alopecia a uno stadio più avanzato sono stati in grado di notare una netta ricrescita dei loro capelli.

 

Il meso-needling combinato con un prodotto nutriente ricco di minerali, antiossidanti e amminoacidi, di conseguenza porta a dei risultati sia sul piano della prevenzione sia su quello della cura. Questa tecnica è un’innovazione per fermare la perdita di capelli e fronteggiare l’invecchiamento del cuoio capelluto. Aumenta la qualità della ricrescita con una maggiore densità capillare.

 

È necessario un trattamento di mantenimento?
Per i casi di alopecia androgenetica, una seduta ogni due mesi dona dei risultati permanenti.
Invece, nel caso del diradamento alle tempie ai primi stadi, una singola sessione ogni 3-4 mesi può essere sufficiente.

Alopecia e Invecchiamento del Cuoio Capelluto: la nostra recensione

Paul LORHO (Direttore di Centrale Fillers):
La nostra selezione si basa su un prodotto ben noto dalle farmacie francesi: il Meso Needling dei laboratori Filorga.
Filorga, pioniere in questo campo, offre così una garanzia di qualità perché tutti i suoi prodotti sono realizzati da esperti di fama mondiale (medici, farmacisti, biologi, cosmetologi) riuniti in un comitato scientifico e realizzati in Francia.

Alopecia – Il Roller del Pack Filorga Pack è lo strumento perfetto
Munito di una testina cilindrica con 600 aghi ultrasottili, montati su una dozzina di dischi indipendenti.
Ci sono due diverse larghezze di roller commercializzate dai laboratori Filorga. Per le zone più estese verrà usata la testina più larga per migliorare l’efficienza del trattamento. Per quanto riguarda le parti disseminate di capelli, il roller più stretto permetterà un’azione precisa, riga per riga.
In pratica, bisognerà disinfettare accuratamente la pelle con clorexidina. Solo allora, la soluzione per il trattamento sarà depositata direttamente sulla superficie del cuoio capelluto. E solo allora, il roller potrà essere usato applicando una leggera pressione con movimenti detti “multidirezionali”. Pertanto, si consiglia di effettuare fino a 6 passaggi per ogni zona da trattare.

Fonte: C. Bihan – Alopecia Androgenetica Nuove strategie per il trattamento con meso-needling.

Informazioni fornite dai Laboratori Filorga.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: