dermaroller-viso

Come usare un dermaroller?

Il dermaroller è un prodotto rivoluzionario nelle cure estetiche. Questo piccolo dispositivo permette di ritrovare una bella pelle grazie alla sua azione sulla circolazione sanguigna e al suo effetto cicatrizzante. La testina del roller possiede centinaia di aghi, addirittura migliaia per alcuni modelli, che aiutano a moltiplicare la secrezione di collagene ed di elastina per favorire la cicatrizzazione. Il microneedling conta numerosi appassionati, e, grazie al dermaroller, la mesoterapia anti-age si può realizzare comodamente da casa.


Gli aghi del dermaroller in base alla sensibilità della pelle

Visitando il sito di Centrale Fillers, si può certamente constatare che i modelli di dermaroller proposti includono diversi aghi di differenti dimensioni. Il dermaroller 3 in 1 riutilizzabile, ad esempio ha 3 ricariche con aghi da 0,2 mm, da 0,5 mm e da 1 mm, oltre al roller. La scelta della lunghezza degli aghi da usare con un dermaroller può effettivamente variare a seconda della parte del corpo da trattare.

Se si vuole perfezionare la pelle del viso,è necessario privileggiare gli aghi da meno di 1 mm. Poichè la pelle del contorno occhi è particolarmente sensibile, è più adatto ricorrere allo strumento da 180 aghi da 0,2 mm. Per quanto riguarda le altre zone del viso, un dermaroller da 540 aghi da 0,5 mm si adatta perfettamente.

Si noti che il trattamento della pelle del viso con un dermaroller permette una cicatrizzazione più rapida, ma favorisce anche la penetrazione di prodotti cosmetici. Inoltre, il dermaroller può essere usato anche per esfoliare la pelle umida e moderare le rughe e le rughe sottili.

Per quanto riguarda le altre parti del corpo ( le gambe, la pancia, i glutei ), gli aghi più grandi, quelli da 1 mm sono i più appropriati. La pelle è generalmente più resistente in queste zone, e maggiore è la dimensione dell’ago più soddisfacenti sono i risultati. Il numero di micro-aghi usati per il trattamento in questo caso è 1080.

 

Per usare correttamente il dermaroller

Dopo aver acquistato un dermaroller, si consiglia sempre di pulirlo accuratamente prima dell’uso, anche appena acquistato. In particolare, disinfettalo con uno spray purificante. Una volta che il roller è ben imbevuto, bisogna passarlo con acqua calda e lasciarlo asciugare per venti minuti affinchè sia completamente asciutto. Inoltre, è opportuno disinfettare il roller dopo ogni uso.

Una volta che il dispositivo è pronto, bisogna prepare la pelle. Un’attenta pulizia è essenziale per prevenire possibili infezioni. In seguito, basta applicare del siero o della crema sulla pelle da trattare prima di passare il roller con delicatezza.

Si noti che il passaggio del dispositivo non deve mai lasciare graffi sulla pelle. Il caso contrario dimostra un guasto del dermaroller o degli aghi. Il buono stato degli aghi è particolarmente importante per un trattamento di qualità. È possibile trovarne di nuovi su Central Fillers .

Usando il dermaroller correttamente, si può confidare in effetti migliori sulla pelle. Quindi, assicurati di far scorrere il rullo da 8 a 10 volte sulla zona da trattare. Si consiglia inoltre di variare le direzioni del movimento (dall’alto in basso, da sinistra a destra o diagonalmente).

Si noti, tuttavia, che il rullo deve essere sollevato ad ogni cambio di direzione per evitare di danneggiare la pelle.

 

Quando usare il dermaroller?

Per quanto riguarda la frequenza delle sessioni, alcune donne ricorrono al microneedling con un dermaroller due o tre volte alla settimana. Si raccomanda infatti di distanziare i trattamenti, perchè fanno comparire dei puntini rossi che scompaiono da soli dopo poche ore. A causa di queste irritazioni cutanee, le sessioni di solito si svolgono dopo la doccia della sera.

Va notato anche che se il microneedling non pone alcun rischio, è controindicato per le donne in gravidanza, persone diabetiche o con una ferita aperta sulla pelle. In caso di dubbio, è preferibile consultare un dermatologo prima di eseguire le sedute di cura della pelle a casa.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *