sorriso-ideale

Sorriso gengivale, Sorriso sdentato: Cause e soluzioni estetiche

Problemi del sorriso e le loro cause

I problemi del sorriso possono avere più cause, in questo articolo esporremo le principali cause dei problemi del sorriso.
In secondo luogo, tenteremo di mostrare le soluzioni e le trasformazioni di successo dei sorrisi gengivali e sdentati.
Infine, concluderemo con le pratiche che insieme permettono una correzione estetica completa del sorriso.

Le cause labiali

In funzione della causa, si potrà ridonare del volume alle labbra troppo sottili, sollevare un labbro superiore troppo lungo o riposizionarlo.

Ci sono diversi motivi possibili per spiegare l’asimmetria del sorriso:

  • Le labbra possono presentare dei “problemi di rilascio”.
  • Delle asimmetrie sono presenti a livello del viso: il naso, le labbra, i denti e talvolta il mento sono allineati in modo tale da creare o accentuare l’effetto dell’asimmetria.

Sorriso_problema

(A e B) Queste due immagini identiche, rappresentano un sorriso cosiddetto asimmetrico che non è stato oggetto di alcun trattamento ortodontico. Questo sorriso asimmetrico è il risultato di una posizione delle labbra asimmetrica.

Le foto sono state inquadrate sul piano interpupilare, linea orizzontale che passa attraverso il centro degli occhi. Il piano interpupillare serve come riferimento orizzontale per il viso.

A questo proposito, sull’immagine a destra (B), possiamo distinguere che il piano occlusale (linea blu) è quasi completamente parallela alla cosiddetta linea interpupillare.

La linea rossa che passa attraverso le due commessure del labbro superiore, denota l’inclinazione asimmetrica del labbro quando sorride. Come si può vedere, i denti rimangono più visibili sul lato destro dove il labbro è più alto, creando asimmetria.

Le cause dentali e gengivali

Le cause dentali e gengivali spesso richiedono trattamenti abbastanza convenzionali: odontoiatrici (come cure o protesi..), implantologia (impianti dentali), trattamenti di tipo ortodontico e/o di parodontico (sanificazione gengivale, gengivectomia, ecc…).

Le cause mascellari

Sorriso gengivale

sorriso-gengivale-mascellareLa maggior parte dei casi di sorrisi gengivali sono caratterizzati da eccesso di mascella, con conseguente esposizione notevole dei denti anche a riposo. Così, durante il sorriso, la gengiva è considerata troppo scoperta: questo è comunemente chiamato sorriso gengivale (è il caso più comune).

Sarà necessario un intervento chirurgico per migliorare un sorriso gengivale la cui causa è mascellare. Si tratta di sollevare l’intero arco dentale mascellare in caso di sorriso gengivale.

Sorriso sdentato

sorriso_sdentatoQuesta volta, a differenza del sorriso gengivale, la causa di solito proviene da una mascella sottosviluppata, che comporta un sorriso che scopre poco o per niente i denti dando l’apparenza di “sorriso sdentato”.

Il trattamento per questo sorriso è anch’esso chirurgico. Si tratta di abbassare l’intero arco dentale mascellare nel caso del sorriso sdentato.

Quali sono le soluzioni? Prima / Dopo

Il sorriso gengivale

La richiesta di correzione/miglioramento di un sorriso gengivale è abbastanza comune.

L’analisi del sorriso da parte di un professionista è un essenziale per determinare la o le molteplici cause e per proporre il giusto trattamento.

Il sorriso gengivale può essere dovuto a:

– Una ipertrofia della gengiva. L’eccesso di gengiva sarà asportato (gengivectomia)

gengivectomia-sorriso-gengivale

Nota: L’importanza dei tessuti gengivali!

Fino a poco tempo fa, si pensava che i parametri dentali fossero predominanti. Invece alcuni autori (Garber e Salama, 1996) hanno dimostrato l’importanza dei tessuti gengivali che definiscono una cornice ai denti. Il rapporto denti/gencive deve essere armonizzato in modo che uno dei due non sia mai eccessivo.

Un altro fattore importante da considerare è il biotipo parodontale del paziente, che è diviso in:

    • biotipo sottile;
    • biotipo spesso;
    • biotipo medio

IMPORTANTE: Più sottile è il biotipo, più la chirurgia lascerà delle cicatrici e sarà maggiore il rischio di recessioni. Questo è il motivo per cui è spesso necessario associare alla posa di un impianto, una chirurgia parodontale d’apporto di tessuto connettivo per modificare localmente il biotipo (Pradeep e Karthikeyan, 2006).

– Una malposizione dentale (gli incisivi sono troppo scesi e/o troppo in avanti) che richiede un trattamento ortodontico per ottenere l’allineamento e il livellamento dentale desiderato.

– Un labbro superiore che può essere:

  • Troppo corto, mostrando la gengiva e i denti a riposo e ancora di più quando si sorride. È quindi necessario considerare un riposizionamento chirurgico del labbro superiore. Questa procedura viene eseguita in anestesia locale e mira a limitare il sollevamento del labbro quando si sorride. È indicato per delle forme moderate di sorriso gengivale.

labbro-corto-sorriso-gengivale

  • Troppo tonico che sale troppo in alto quando si sorride. Sono necessarie delle iniezioni di tossina botulinica nei muscoli del sollevamento del labbro per indebolirli e impedire che il labbro salga.
    Sorriso_gengivale_prima_dopo
    Trattamento con tossina botulinica per limitare l’azione di muscoli del labbro superiore.

– Un eccesso di crescita verticale della mascella.

  • l’esame a riposo mostra che le labbra non si toccano, i denti e talvolta le gengive sono esposte. La gengiva appare troppo visibile quando si sorride.
  • Le radiografie confermano l’anomalia ossea.
  • Il trattamento è chirurgico. L’osteotomia mascellare di compressione consente, diminuendo l’altezza dell’osso mascellare, di sollevare l’arcata dentale (vedi osteotomie). Il rapporto tra il labbro superiore e l’arcata dentale a riposo e quando si sorride sarà normalizzato.

Nota esplicativa: la mascella e la sua funzione

Il tessuto osseo mascellare è principalmente alveolare, la sua crescita è abbastanza contenuta e inoltre, dipende in gran parte, da altri fattori localizzati come: la crescita dentale, la posizione della lingua (sia durante la deglutizione sia a riposo), la respirazione, la tonicità muscolare, l’aumento verticale della mandicola, ecc.

Esempio 1: Correzione di un sorriso gengivale con osteotomia detta “di compressione della mascella”

sorriso_gengivale_prima

sorriso-gengivale-dopo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esempio 2: Correzione di un sorriso gengivale con osteotomia chiamata “compressione mascellare” associata a una diminuzione dell’altezza del mento

sorriso_gengivale_prima_dopo_correzione_mento
Sorriso gengivale prima/dopo correzione dell’altezza verticale del mento

 

Fino ad oggi, rimane difficile descrivere l’insieme delle cause disfunzionali che sono all’origine di uno sviluppo eccessivo della mascella in quanto sono intrerdipendenti e numerose. Pertanto, il sorriso gengivale richiede un esame globale della dentatura, della funzione respiratoria, della masticazione e dello scheletro facciale.
La gestione rimane quindi multidisciplinare: il più delle volte odontoiatrica, ortodontica, quando necessario maxillo-facciale, e talvolta anche ortofonica e ORL.

 

Il sorriso sdentato

La sua correzione può essere solo chirurgica. Si ottiene con una osteotomia mascellare d’abbassamento che permette di armonizzare il rapporto labbro superiore/denti e di scoprire il sorriso. Può essere dovuto ad altri problemi che sono spesso trattati anch’essi con la chirurgia. Ti consigliamo di consultare un medico per determinare le soluzioni possibili e i risultati raggiungibili a seconda del tuo caso specifico.

sorriso_sdentato_prima_dopo
Prima / Dopo un sorriso sdentato in una donna quarantenne.

Conclusione

Spesso, per tutti questi trattamenti, sarà necessaria una collaborazione interdisciplinare per ottenere un miglioramento del tuo sorriso.

Il più delle volte, l’ortodontista pianificherà gli spostamenti dentali per soddisfare le esigenze del dentista che a sua volta ripristinerà i denti. Generalmente è difficile, se non quasi impossibile, per il solo dentista ottenere un buon risultato, considerato soddisfacente sul piano estetico, senza ricorrere ad alcuna forma di ortodonzia. Allo stesso modo, l’ortodonzia da sola non può correggere tutti i problemi riscontrati nel sorriso.

Ma, abbiamo anche visto, in alcuni casi, sarà necessario rivolgersi ad altri professionisti in quanto il sorriso può essere complesso da trattare nella sua interezza (chirurgo maxillo-facciale, ORL, ortofonista).

Nel nostro prossimo articolo, vedremo come le star più famose (attori, attrici, presentatori, presentatrici, ecc.) e le più rinomate per la loro bellezza hanno corretto il loro sorriso più o meno tardi per migliorare in modo speculare l’armonia del loro sorriso e del loro viso.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: